Daron Acemoglu's Perché le nazioni falliscono. Alle origini di potenza, PDF

By Daron Acemoglu

ISBN-10: 8842818739

ISBN-13: 9788842818731

Consistent with los angeles scienza sociale è l. a. madre di tutte le domande: perché ci sono paesi che diventano ricchi e paesi che restano poveri? in line with quale ragione nel mondo convivono prosperità e indigenza? Alcuni si soffermano sul clima e sulla geografia. Ma il caso del Botswana, che cresce a ritmi vertiginosi mentre paesi africani vicini, come Zimbabwe, Congo e Sierra Leone, subiscono miserie e violenze, smentisce questa interpretazione. Altri chiamano in causa l. a. cultura. Ma allora come si spiegano le enormi differenze tra il Nord e il Sud della Corea? E che dire di Nogales, Arizona, che ha un reddito professional capite tre volte più alto di Nogales, Sonora, città gemella messicana? Le origini di prosperità e povertà risiedono nelle istituzioni politiche ed economiche che le nazioni si danno. Ce lo dimostrano Daron Acemoglu e James A. Robinson, accompagnandoci in un emozionante viaggio nella storia universale, di civiltà in civiltà, di rivoluzione in rivoluzione. Dall’Impero romano alla Venezia medievale, dagli inca e i maya, distrutti dal colonialismo spagnolo, al devastante impatto della tratta degli schiavi sull’Africa tribale, dalla Cina assolutista delle dinastie Ming e Qing al nuovo assolutismo di Mao Zedong, dall’Impero ottomano alle autocrazie mediorientali, le élite dominanti preferiscono difendere i propri privilegi ed estrarre risorse dalla società che avviare un percorso di benessere in line with tutti. los angeles crescita economica sovverte lo establishment, e in line with questo è temuta e ostacolata da chi detiene il potere. Ma alcuni paesi sanno cogliere le opportunità della storia: l. a. nascita di sistemi politici inclusivi e pluralisti diffonde l. a. crescita economica a ogni latitudine. L’Inghilterra della rivoluzione industriale, l. a. Francia rivoluzionaria e napoleonica, los angeles nascita della democrazia negli Stati Uniti e, in tempi più recenti, il Brasile di Lula, dimostrano che si può prendere l. a. strada dell’emancipazione politica e sociale. Nell’epoca in cui si assiste al tracollo di molti paesi e alla travolgente ascesa di altri, «Perché le nazioni falliscono» propone una teoria brillante, di rara profondità storica, che cambia il nostro modo di vedere il mondo. E, rifuggendo ogni conformismo, mette in discussione le certezze superficiali: siamo sicuri che los angeles crescita della Cina sia inarrestabile?

Show description

Read More

Download e-book for kindle: La dignità del lavoro by Federico Caffè, Giuseppe Amari

By Federico Caffè, Giuseppe Amari

Los angeles dignità del lavoro testimonia l. a. coerenza e l’attualità della riflessione di Federico Caffè, un pensiero critico che ha in larga parte anticipato gli sviluppi della crisi che stiamo attraversando e presagito i ritardi della sinistra e del sindacato. Il libro raccoglie, con un saggio introduttivo di Antonio Lettieri, tutti gli articoli di Caffè usciti dal 1977 al 1986 su una rivista della Cgil, «Lettere della Sinistra». Paolo Pombeni introduce invece l’importante collaborazione con «Cronache sociali», l. a. rivista di Giuseppe Dossetti e Giorgio l. a. Pira, alla effective degli anni Quaranta. In appendice vengono presentati altri scritti, interventi, documenti inediti, un’intervista radiofonica con Ezio Tarantelli, un articolo di los angeles Pira e il ricordo dei rapporti tra Caffè e Meuccio Ruini, Ministro della ricostruzione nel Governo Parri e padre costituente. Un saggio di Claudio Gnesutta, riprendendo il filo del discorso di Lettieri, pone infine l’accento sull’attualità di Caffè alla luce della crisi italiana e internazionale. Con questo quantity si completa il progetto, iniziato nel precedente Contro gli incappucciati della finanza (Castelvecchi 2013), in step with il recupero di quelle che, accanto agli articoli in step with «il Manifesto», sono le collaborazioni più severe e continuative dell’economista con l. a. stampa periodica. Facendo emergere l. a. sua figura di consigliere del cittadino, anziché di «principe» – come una volta si volle definire –, questo libro conferma los angeles continuità della «non politica dell’occupazione» che Federico Caffè denunciò, con ammirevole chiarezza, nel corso della sua attività di docente, studioso, pubblicista.

Show description

Read More